Cerca news
Sicilia

Cerca Azienda
Sicilia

Cerca Prodotto

Ricerca Avanzata
News

02/04/2020   Ripresa attivitą grossisti: anche la Fratelli Vitale riapre il 6 aprile

La Fratelli Vitale si unisce agli altri grossisti del centro sud di cui abbiamo dato notizia questa mattina e decide di riprendere l'attività lunedì 6 aprile con lo stesso inderogabile protocollo di sicurezza a tutela dei suoi dipendenti.

02/04/2020   I Grossisti pronti a ripartire

A.Capaldo S.p.A, Dfl, Fraschetti, VBS, Giovanni Ferrari, che insieme hanno deciso di fermarsi dal 18 marzo, dopo quasi 20 giorni sono pronti a riaprire la propria attività. Sarà una ripresa non a pieno regime, ma soprattutto assolutamente rigida nel rispetto delle norme igienico-sanitarie messe in atto per combattere il coronavirus. Dunque saranno rispettati tutti i protocolli di sicurezza che prevedono la distanza fisica di almeno un metro, gli ingressi regolamentati previa misurazione della temperatura, la dotazione di mascherine e un accesso minore di dipendenti suddivisi in orari prestabiliti.

Misure atte a tutelare i dipendenti e necessarie per un’iniziale ripresa del mondo della distribuzione, fondamentale per far funzionare il settore della ferramenta. Nella speranza che presto si possa tornare a lavorare a pieno regime.

Stay tuned, nel pomeriggio ulteriori aggiornamenti.

02/04/2020   #lamiaferramentanonsiferma: intervista alla Ferramenta Ferrario di Appiano Gentile (CO)

La Ferramenta Ferrario, attiva dal 1963 ad Appiano Gentile (CO), ha “adottato” il nostro #lamiaferramentanonsiferma anche sul suo sito internet. Abbiamo intervistato la proprietaria Veronica Ferrario.

Noi non ci fermiamo perché in questi giorni in cui molti hanno chiuso, mi rendo conto di quanto le ferramenta servono a tutti. Dal tubo del gas o dell'acqua alla vecchietta a cui si rompe la serratura. Spesso si tratta di emergenze o di prodotti per il fai a te. Noi quindi andiamo avanti, semplicemente facciamo un orario ridotto (fino alle 18). C'è una grande ricerca di mascherine. Ora le abbiamo terminate ma all'inizio le abbiamo date anche alle farmacie. Ci auguriamo che possano essere di nuovo disponibili per i nostri sanitari. Noi vendiamo oggi tantissimi guanti di ogni tipo, anche per le aziende. Stiamo adottando le principali misure igieniche e di sicurezza. Abbiamo realizzato diversi cartelli per dire alla clientela di entrare distanziati. Non è più consentito girare nei corridoi. Siamo noi a recuperare i prodotti che servono. I nostri banchi, le porte, i corrimano, la tastiera del bancomat sono continuamente disinfettati. Possiamo tutti fare qualcosa per fermare o diminuire la trasmissione di questo virus. Non con la paura, non con il terrorismo psicologico, ma con il buon senso”.

01/04/2020   #CAPALDOpagaifornitori

L'azienda A.Capaldo comunica ufficialmente la volontà di mantenere i propri impegni in un momento difficile ma in cui è indispensabile che ognuno faccia il proprio dovere.

Di seguito il comunicato ufficiale.

"Gentili Fornitori, in questo momento così difficile per le  nostre comunità, per il nostro Paese e per le nostre aziende, riteniamo indispensabile che ognuno faccia il proprio dovere.

Pertanto, in coerenza con il galateo comportamentale che ci contraddistingue da generazioni, abbiamo onorato ed onoreremo tutti gli impegni nei confronti dei nostri Fornitori; uno sforzo non indifferente, che facciamo per aiutare tante aziende a resistere e a ripartire con più vigore quando tutto sarà finito.

Cordiali saluti

ANTONIO CAPALDO SPA"

31/03/2020   Misure speciali per la filiera della stampa: credito d'imposta al 30% per tutto il 2020

Le misure speciali per affrontare le difficoltà economiche legate al Coronavirus riguardano anche la filiera della stampa. Il 17 marzo 2020 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 riguardo le Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori ed imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. L’articolo 98 è dedicato alle "Misure straordinarie urgenti a sostegno della filiera della stampa" e ha introdotto le seguenti novità: limitatamente all’anno 2020, il credito d’imposta è concesso nella misura unica del 30 per cento del valore degli investimenti effettuati nel 2020; la comunicazione telematica preventiva degli investimenti effettuati e da effettuare nel 2020, è presentata nel periodo compreso tra il 1 ed il 30 settembre 2020 (restano comunque valide le comunicazioni già presentate o da presentare nel periodo tra il 1 ed il 31 marzo 2020). Ricordiamo però che il Decreto Legge dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni dall’entrata in vigore (17 marzo 2020), per cui non è da escludere che la norma di cui vi abbiamo parlato possa subire delle modificazioni in sede di conversione in legge. 

31/03/2020   Machieraldo in prima linea per un'etica dei pagamenti

E' un momento critico non solo dal punto di vista dell'emergenza sanitaria ma anche da quello economico. Il governo sta mettendo in atto una serie di provvedimenti che possano facilitare privati ed aziende. In questo contesto la ditta Machieraldo ha deciso di prendere una posizione finalizzata a far si che la filiera della ferramenta possa in questo momento procedere rispettando le scadenze. E' indispensabile, secondo l'azienda, mantenere fede agli impegni assunti al fine di salvaguardare la filiera dei pagamenti. Per questo la Machieraldo ha intenzione di adottare un comportamento etico pagando i fornitori alla scadenza per non innescare un effetto a cascata che metterebbe in difficoltà l’intero sistema. Pertanto chiede ai propri clienti di aderire a questa condotta etica rispettando le scadenze pattuite. 

 

 

30/03/2020   Arriva la proroga per sospensione attivitą anche da Machieraldo

L'attuale situazione sanitaria che permane a livelli di emergenza e le limitazioni del nuovo decreto del 22 marzo 2020 impone un ulteriore stop anche all'azienda Machieraldo che come tanti altri grossisti italiani decide di prorogare la sospensione dell'attività fino a venerdì 3 aprile 2020. Continueranno ad essere parzialmente operativi i seguenti uffici: segreteria vendite, contabilità clienti e contabilità fornitori.

27/03/2020   Il Salone del Mobile.Milano č stato rinviato al 2021

Il Salone del Mobile.Milano sospende l’edizione 2020 riprogrammando l’appuntamento dal 13 al 18 aprile 2021. Ecco il comunicato stampa ufficiale.


Il perdurare della situazione di emergenza, che si sta espandendo in quasi tutti i Paesi del mondo, ha portato i vertici del Salone del Mobile.Milano alla scelta del rinvio. Le condizioni che avevano indotto lo spostamento da aprile a giugno, annunciato il 25 febbraio, sono completamente cambiate. Si è cercato di mantenere fino all’ultimo la data di giugno per consentire un regolare svolgimento della Manifestazione ma lo scenario che si profila oggi ha subito un mutamento totale e le incertezze per il medio periodo non consentono di confermare lo svolgimento del Salone.
L’edizione 2021, che celebrerà il 60° anniversario del Salone del Mobile.Milano, sarà un appuntamento speciale per tutto il settore. Per la prima volta, si presenteranno, insieme al Salone Internazionale del Mobile, al Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, a Workplace3.0, S.Project e al SaloneSatellite, tutte le biennali. Oltre a Euroluce, già prevista nel 2021, saranno presenti, dunque, EuroCucina, con il suo evento collaterale FTK - Technology for the Kitchen e il Salone Internazionale del Bagno.
Un’unica grande Manifestazione di sistema che rappresenterà una nuova opportunità di rilancio per le imprese e per tutta la filiera che lavora in sinergia con il Salone e per Milano.

27/03/2020   La voce delle aziende: Gys

GYS è un'azienda che impiega più di 500 persone in Francia e all'estero (la sua filiale italiana è a Marghera) ed è uno dei maggiori attori nella creazione e fabbricazione di attrezzature di saldatura, carica batterie e sistemi di riparazione per carrozzerie.
Pubblichiamo qui uno stralcio della lunga lettera che ci ha mandato in cui racconta le strategie messe in atto in questo momento.

 


“La nostra azienda ha avuto la fortuna di poter far tesoro dell’esperienza della Cina, dove GYS ha uno stabilimento di produzione che è stato colpito dai fatti che tutti ben conosciamo dal 25/01 al 15/03/2020. Oggi la nostra filiale GYS China ha ripreso al 100% la sua attività e mantiene tutt’ora alta l’attenzione all’applicazione delle disposizioni di sicurezza messe in atto per la salvaguardia del personale, dei fornitori e dei clienti.

Forte di questa esperienza, il Gruppo ha attivato una serie di misure di sicurezza e igiene a protezione dei team delle proprie filiali e dei nostri clienti in visita in sede, ben prima che le istituzioni prendessero in mano la situazione. Abbiamo quindi messo in atto già dal 10/02 nelle nostri sedi un protocollo interno di igiene e comportamento che ci ha permesso di ridurre i rischi, sensibilizzando moltissimo il personale anche sull’attenzione da avere nei trasporti per raggiungere l’ufficio, all’interno stesso dell’ufficio ma sopratutto nei contatti con altre persone anche all’esterno dell’azienda e nei week-end.

Con l’avanzare del problema in Italia noi di GYS Italia abbiamo disposto, già dal 15/02 la possibilità, per i dipendenti che lo desiderassero, di lavorare in smart working, essendo già attrezzati e organizzati per questo tipo di lavoro a distanza, e abbiamo molto rapidamente sospeso anche le visite presso i nostri clienti e fornitori. Dal 09/03 abbiamo disposto come obbligatorio per tutti lo smart working.

Gli investimenti fatti sul nostro nuovo centro logistico di 12.500 mq, riempito tra dicembre 2019 e gennaio 2020 con 12.000 pallets, ci hanno permesso di assicurare la consegna di tutti i prodotti richiesti in questo primo periodo dell’anno che è stato comunque fortemente in crescita per tutto il Gruppo. Le scorte oggi disponibili di prodotti finiti ma anche di componenti vari, inclusi quelli elettronici, ci permetteranno di far fronte a qualsiasi richiesta che possa arrivare da qualsiasi parte del mondo nei prossimi mesi, ma soprattutto di garantirci una ripartenza sicura quando le cose miglioreranno dal punto di vista sanitario. Anche le attività inerenti il completamento del nuovo stabilimento produttivo di 5.000 mq (con due piani) stanno procedendo anche se rallentate dall’attuazione delle necessarie misure di sicurezza. Anche la R&D non conosce soste e rimarrà sempre attiva al 100% visti i numerosi progetti sui quali il Gruppo sta investendo per il futuro di GYS.

La nostra logistica è tuttora operativa al 100% nonostante le difficoltà delle ultime settimane dovute all’impossibilità di consegnare in certe aree d’Italia. Ora, con la chiusura totale imposta del Governo di tutti gli esercizi non indispensabili, gran parte dei nostri clienti sarà chiusa e ci sarà un inevitabile blocco. Questo contrattempo non ha azzerato le nostre attività commerciali e di assistenza. Grazie ai mezzi di cui disponiamo (smartphone, pc portatili, video conferenze) da quando abbiamo avviato lo smart working stiamo lavorando su diversi progetti tecnici, di marketing e comunicazione che ci consentiranno di gestire al meglio la ripresa. Abbiamo inoltre colto l’occasione per riprendere alcune attività pregresse e perfezionarle.

Speriamo che ci si attivi concretamente con interventi tangibili per mettere le aziende nelle condizioni, alla ripartenza, di operare al meglio, in sicurezza, che vengano assicurati loro i prodotti e i servizi necessari e vengano attivate concrete e sostanziali misure economiche per tutte le aziende e per i lavoratori."

25/03/2020   Una decisione "da grandi"

Il Governo ha disposto il 22 marzo un nuovo DPCM (in vigore fino al 3/04), il cosiddetto “Chiudi Italia”, con il quale ha inasprito ancora di più le restrizioni e indicato aperture e chiusure in diversi ambiti per cercare così di dare un freno ancora più decisivo all’avanzata del coronavirus. 

Nel frattempo è trascorsa una settimana dalla sospensione dell’attività lavorativa di un gruppo di grossisti,  A.Capaldo S.p.A, Dfl, Fraschetti, Fratelli Vitale, VBS, Malfatti & Tacchini, Raffaele, Eurogross, Sipafer, che insieme hanno deciso di fermarsi dal 18 al 25 marzo per l’emergenza sanitaria coronavirus, una scelta fatta con responsabilità civile presa in un momento drammatico che richiedeva a tutti di fermarsi per riprendere poi con più forza e vigore.

Purtroppo la ripresa non potrà essere domani, come comunicato precedentemente, perché non ci sono le condizioni favorevoli che fanno sperare in un ritorno alla normalità. In questo momento la situazione generale dell’Italia è ancora preoccupante e i prossimi giorni saranno decisivi per invertire la rotta e cominciare a sperare in un rallentamento del virus e in un miglioramento.

Tanto che in queste ore, a seguito del decreto, hanno deciso di sospendere la loro attività anche altri grossisti come De Santis, Ferrari, Franzini e tanti altri (presto su iFerr la mappa completa delle chiusure).

Fermarsi ancora è doveroso per tutelare l’incolumità dei collaboratori, impiegati, operai, agenti e trasportatori di questo settore e delle loro famiglie, mettendo in atto l’unica arma che abbiamo a disposizione in questo momento per combattere il coronavirus ossia il distanziamento sociale in tutte le sue forme.

È un sacrificio sospendere, sebbene temporaneamente, e la vita di un’azienda con tutto quello che significa e lo è ancora di più oggi quando è chiaro che l’emergenza sanitaria ha causato una crisi economica con cui avremo a che fare anche nei prossimi mesi. Ma è una decisione “da grandi” prendere ancora del tempo e fermare la macchina distributiva.

Dunque visto il decreto e la difficile situazione generale comunichiamo che la decisione di A.Capaldo S.p.A, Dfl, Fraschetti, Fratelli Vitale, VBS, Malfatti &Tacchini, Raffaele, Eurogross, Sipafer, Viglietta, Ferrari è di prorogare la sospensione della loro attività fino al 3 aprile. Solo in questo modo si tornerà presto a far rivivere il mercato della ferramenta.

Sicilia

25 settembre: chiarezza sul caso Carrefour?

11/09/2015

Si aspetta il 25 settembre per capire il destino di 500 dipendenti del Gruppo Carrefour di Palermo e Trapani. Si terrà infatti un nuovo tavolo per trovare un accordo tra i sindacati e la società che ha dichiarato di voler cedere un ramo d’azienda al gruppo Romano.
Ecco la storia: i 500 dipendenti dei punti vendita di Carrefour a Palermo e Trapani e del deposito di Carini sono in stato di agitazione, e l’incontro con i sindacati avvenuto lunedì 7 è stato vivace. Lo stato di agitazione non verrà sciolto fino a quando non sarà fatta chiarezza sul mantenimento delle condizioni economiche normative e contrattuali preesistenti e data garanzia che ai dipendenti non vengano assegnate mansioni che non corrispondono al loro inquadramento. Si aspetta il 25 settembre per un accordo soddisfacente tra le parti.

Leggi di pił

A Torregrotta nuovo Kärcher Center

06/05/2015

Venerdì 8 maggio Kärcher, importante produttore di macchine per la pulizia, inaugura a Tottegrotta (Me) Gitto, il nuovo Kärcher Center nel cuore della zona industriale. Il negozio è specializzato nel settore del cleaning e si rivolge a un’utenza diversificata, privato, professionale e industriale. Con 100 mq di superficie e la disponibilità di un ampio parcheggio, il nuovo negozio conterà su 150 referenze e un bacino d’utenza proveniente da tutta la regione. Dispone di un vasto showroom per l’esposizione della gamma prodotto Kärcher: idropulitrici, aspiratori, lavasciuga pavimenti, spazzatrici, detergenza, gardening ed altro. Un’attività di sicuro riferimento per la provincia di Messina, con un ruolo di primo piano nel panorama commerciale di tutta la regione. www.kaercher.it

Leggi di pił

Da Virlinzi inizia il conto alla rovescia per il Canvass di Autunno – Inverno 2014

26/09/2014

Mancano pochi giorni al via dell’operazione promozionale “Canvass Autunno – Inverno 2014” che, come nelle precedenti edizioni, sarà supportata da un volantone di 32 pagine che quest’anno si presenta con una veste totalmente rinnovata. Nel nuovo layout è dedicato più spazio ai prodotti Ferritalia in sintonia con le molteplici attività di marketing legate all’attivazione di numerosi Centri Specializzati Maurer su tutto il territorio siciliano. La pianificazione pubblicitaria del 2014, visibile fino a tutto novembre, continuerà a sostenere la crescita del brand Maurer, che ha già segnato l’adesione di moltissimi dealers in tutte le province dell’isola in parallelo allo sviluppo del nuovo format Spazio Papillon dedicato agli specialisti del giardinaggio. Su questi progetti di modernizzazione del retail l’azienda catanese sta puntando con decisione e conta di attivare 100 negozi partner in Sicila e  a Malta entro fine anno.

 

 

***

 

VIRLINZI  comunica inoltre:

 

LA RICERCA AGENTI DI VENDITA PER

TUTTE LE PROVINCIE DI SICILIA E CALABRIA

 

Con documentata esperienza nel settore e padronanza d’uso strumenti informatici pacchetto Office

 

-       Inquadramento Enasarco

-       Formazioe ed incentivi

 

Inviare dettagliato curriculum vitae a : agenti@virlinzi.com

Leggi di pił

Promo Agricoltura 2014 da Virlinzi di Catania

29/07/2014

Virlinzi di Catania lancia una nuova iniziativa denominata Promo Agricoltura 2014.  La campagna è dedicata in particolare ai numerosi clienti che commercializzano  prodotti e servizi per agricoltura, irrigazione, giardinaggio. La Promo Agricoltura 2014 è supportata da un catalogo di 26 pagine che comprende quasi 200 referenze. In primo piano la sezione “Raccolta Olive” per la quale è prevista la possibilità di prenotare gli articoli con consegna a Settembre. Sul portale aziendale è possibile scaricare il pdf della campagna promozionale che è valida fino al 10 ottobre. Questa iniziativa affianca l’altra importante promozione in corso, “Promo Termoidraulica 2014”, che rimane in vigore fino al 31 Agosto con un’offerta di oltre 600 articoli.

Leggi di pił

In Sicilia imprenditori a confronto: "Expandere 2014".

28/05/2014

Si è tenuto ieri ad EtnaFiere (Belpasso) l'open day di Compagnia delle Opere Sicilia Orientale, l'evento arrivato alla sua terza edizione. Erano circa 150 gli operatori che hanno partecipato, tra imprenditori, artigiani e professionisti. Hanno condiviso esperienze, hanno fatto conoscere la propria attività e scoperto quella altrui attraverso incontri B2B ed hanno avuto la possibilità di approfondire molte tematiche con workshop e focus on. Il vice presidente della Compagnia ha sottolineato che Expandere è un modo per creare sinergia e futuro alimentando la linfa vitale che Catania, nonostante la crisi, continua ad alimentare. Nella realtà catanese esistono molto realtà imprenditoriali interessanti che necessitano solo di un minimo supporto, per superare la crisi, ha poi concluso.

Leggi di pił

Weekend delle start-up a Catania.

26/05/2014

Lo scorso weekend ha visto Catania come capitale dell'innovazione del Sud Italia. Si è svolto infatti il Working Capital Accelerator, un evento finalizzato a trasformare le idee in imprese. Il #Wcap catanese è stato teatro di un duplice appuntamento incentrato su sviluppo, idee innovative, storie di successo, cultura d'impresa e soprattutto voglia di fare: Make in South!, incontro organizzato in occasione dell'ampliamento della sede di via Novara, e la terza edizione dello Startup Weekend Catania. Per tre giorni oltre un centinaio di partecipanti tra sviluppatori, designer, esperti di business e specialisti del web, hanno formato team per creare un vero progetto di impresa, aiutati da diversi mentor, pronti a fornire dritte e consigli. Concluso il weekend, le startup sono state valutate da una giuria di investitori e personalità di spicco in ambito nazionale e internazionale, che hanno scelte le idee migliori.

Leggi di pił

Sicilia: piano garanzia giovani.

20/05/2014

Il piano “Garanzia giovani”, o “Youth guarantee”, destina 178 milioni 821 mila euro di fondi Ue all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Sarà gestito congiuntamente dagli assessorati alla Formazione e al Lavoro e nasce per favorire l’inserimento nel mondo del lavoro, attraverso accompagnamento, tutorato e tirocini extracurriculari, dei giovani fra i 18 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non sono impegnati in nessun percorso formativo (i cosiddetti “Neet, Not in Education, Employment or Training”). “Garanzia giovani” si affianca all’altro “Piano giovani” da 100 milioni, destinato ai ragazzi dai 18 ai 35 anni e finanziato anch’esso con risorse europee. Il governatore della Regione Sicilia ha illustrato il provvedimento approvato in giunta, attraverso il quale verranno assegnati in regione 278 milioni per la formazione mirata al lavoro, per i tirocini, auto impiego e bonus occupazionali. L’Italia ha ricevuto complessivamente un finanziamento da 1,5 miliardi di euro. Gli interessati potranno aderire all’iniziativa fino al 31 dicembre 2015 attraverso il nuovo sito nazionale www.garanziagiovani.gov.it, i portali regionali o direttamente al Centro per l’Impiego.

Leggi di pił

Approvato il piano riconversione area industriale Fiat Termini Imerese.

19/05/2014

L'assessore alle Attività produttive della Regione Sicilia ha presentato a Palazzo d’Orleans, a Palermo, il progetto di riconversione del polo industriale ex Fiat di Termini Imerese. Attraverso il piano vengono disciplinati interventi di reindustrializzazione dell’area e si articola in una serie di sostegni per il settore automobilistico, della meccanica e della green economy, inclusa la produzione di auto ibride ed elettriche. Sono programmate opere infrastrutturali primarie e secondarie, fibra ottica, banda larga e soprattutto il porto di Termini Imerese, per il quale si è già avviato il bando di gara e composta la commissione che si occuperà della conferenza dei servizi. Per quanto riguarda la riconversione dell’area, invece, sono previsti due elementi di differenziazione: da una parte la meccanica, l’elettronica, la componentistica e l’automotive, dall’altra un’offerta delocalizzativa in cui si concentreranno gli incentivi per investimenti, brevetti, contratti di sviluppo, centri di ricerca, incubatori di imprese come il consorzio Arca e Pmi, oltre alla defiscalizzazione derivante dall’istituzione della Zona franca urbana di Termini Imerese.

Leggi di pił

Per lo studio di pc "quantistici" anche due fisici siciliani.

15/05/2014

I pc tradizionali stanno esprimendo tutte le loro possibilità. Le capacità (e velocità) di calcolo non si amplieranno ancora per molto. Il futuro dell'informatica risiede nei pc, cosiddetti quantistici, che sono già una realtà. I prototipi sono stati realizzati. Li sperimentano colossi come Amazon, Google, Loocheed Martin e anche la Nasa. Rispetto a quelli tradizionali hanno una capacità di calcolo esponenziale. Attualmente questi pc hanno però problemi di stabilità. Ne tratta un articolo del "Rewiews of Modern Physics", la rivista internazionale a più alto impatto nel settore della Fisica, scritto da due docenti del dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Catania, insieme a due colleghi russi. L'elaborazione di dati complessi con pc quantistici sarebbero molto più veloci e molto più sicure.

Leggi di pił

"Lo sportello dell'energia" a Palermo.

12/05/2014

Si tratta di un progetto che coinvolge sei associazioni di consumatori per tutelare i diritti dei cittadini nelle forniture di energia e gas. Si chiama "Lo sportello dell'energia" e mira a orientare il consumatore tra le varie offerte del mercato libero dell'energia, oltre a fornire assistenza su eventuali controversie e promuovere un consumo consapevole. Presentato lo scorso 9 maggio a Palermo e realizzato nell’ambito del Programma Generale di intervento 2013/2014 della Regione Siciliana, si avvarrà di 9 sportelli fisici sul territorio siciliano, uno per ogni provincia, che garantiranno un’apertura settimanale di 9 ore, distribuite in tre giorni, fornendo informazioni e assistenza sia per quello che riguarda i consumi, sia per la gestione di reclami e controversie.

Leggi di pił

Smart City: recupero urbano, mobilitą ed energia. Messina investe in progetti per 100mln.

08/05/2014

La nuova frontiera dei finanziamenti europei per le "città intelligenti" si chiama "Smart City". Sono stati predisposti tre bandi, da parte del Governo, con lo stanziamento da parte dell'Ue di 2 miliardi di euro, finalizzati alla realizzazione di progetti destinati a valorizzare le politiche di "smart community" (inclusione sociale, accoglienza migranti, recupero delle aree urbane degradate), oltre che gli interventi di mobilità sostenibile e di efficienza energetica. Tra le aspiranti a contendersi le risorse destinate alle città del sud, c'è anche Messina, che nei mesi scorsi ha presentato schede progettuali per un importo complessivo di 100 milioni di euro (33 per l'efficienza energetica, 59 per le "smart community" e 67 per la mobilità sostenibile).

Leggi di pił

Bitcoin: Sicilia leader in Italia.

05/05/2014

Per quello che riguarda la sperimentazione del bitcoin, la moneta elettronica creata nel 2009 che non fa uso di un ente centrale, ma utilizza un database distribuito tra i nodi della rete che tengono traccia delle transazioni effettuate, sfruttando la crittografia per gestire gli aspetti funzionali di sicurezza, in Italia la Sicilia risulta essere la regione leader. I negozi che al Sud accettano attualmente i pagamenti in bitcoin sono 30 e 15 si trovano sull'isola.

Leggi di pił

Moltivolti: il coworking a Palermo.

30/04/2014

Inaugurato per il pubblico lo scorso 24 aprile, alla presenza del presidente della Regione Sicilia Crocetta, il progetto della società "Moltivolti" nel quartiere palermitano di Ballarò mira a creare un centro che unisca competenze professionali e crei relazioni. Lo spazio di 400 mq diventerà un luogo polifunzionale che sarà in grado di ospitare 18 postazioni di coworking. Un progetto che va decisamente controcorrente e sfida la crisi, in un periodo di mancanza di opportunità lavorative. I sei ragazzi di varie nazionalità, provenienti dal mondo dell'associazionismo, a cui si deve l'avvio del progetto, hanno investito oltre 100 mila euro per dar vita a questa impresa sociale che offrirà posti di lavoro, possibilità di scambi culturali europei e tra associazioni e professionisti.

Leggi di pił

Imprese palermitane in crescita dall'inizio del 2014.

28/04/2014

Il capoluogo siciliano guarda con ottimismo alla ripresa. Nei primi mesi del 2014 le imprese hanno resistito alla crisi almeno sul piano delle aperture/chiusure delle stesse. C'è stato un aumento delle iscrizioni (+16% le nuove imprese tra gennaio e marzo rispetto allo stesso periodo del 2013) e un forte rallentamento delle cancellazioni (-9%), il che produce un risultato migliore rispetto all'anno scorso e lascia anche ben sperare per il prossimo futuro. Ulteriore segnale positivo arriva dalla dinamica dei fallimenti e delle altre procedure concorsuali (1,5% in meno rispetto allo stesso periodo del 2013) e dall’andamento dell’occupazione che presenta una riduzione contenuta pari all’1,3%. Sono alcuni dei dati salienti che emergono dall'elaborazione statistica del primo trimestre 2014 prodotta da InfoCamere per la Camera di Commercio di Palermo.

Leggi di pił

Salone Nautico Mediterraneo in Sicilia.

17/04/2014

La diciottesima edizione di NAUTA, Salone Nautico Mediterraneo, si svolgerà nel porto di Acitrezza, in provincia di Catania, nei giorni 25, 26, 27 aprile e 1, 2, 3, 4 maggio 2014. La manifestazione avrà a disposizione quattro pontili per l'esposizione a mare e una serie di tendo strutture e gazebo a terra, dove verranno esposte le imbarcazioni più piccole. L'evento sarà caratterizzato anche dalla nautica da provare, la possibilità di confrontare le numerose proposte direttamente in mare. La completezza merceologica, l’acquisizione del nuovo specchio acqueo, rendono NAUTA 2014 un evento assolutamente distinguibile nel panorama fieristico: imbarcazioni a vela, a motore, accessori, motori, strumentazioni, abbigliamento tecnico, servizi, broker & charter, turismo nautico, pesca sportiva e attrezzature subacquee e tanto altro.

Leggi di pił

Pag. 1 di 3 | Avanti >
Condividi: facebook Invia per E-mail stampa PiĆ¹
Share on Google+ Share on LinkedIn
Aziende in evidenza
Prodotti in evidenza
Sondaggio
Fiere & Eventi
In edicola
iFerr Magazine
IFERR © 2014 Partita IVA: 12022601004 Powered by Intempra Intempra