Cerca news

Cerca Azienda

Ricerca Avanzata

Cerca Prodotto

Ricerca Avanzata
News

19/05/2022   Cambio ai vertici di Assovernici

Il consiglio direttivo di Assovernici, l’associazione nazionale che rappresenta il settore delle pitture e vernici per edilizia e industria, ha eletto Giovanni Marsili quale nuovo Presidente per guidare e rappresentare l’Associazione nel prossimo triennioIl neo Presidente, succede a Massimiliano Bianchi, al quale vanno i ringraziamenti per il lavoro svolto nel corso del suo mandato e per aver guidato l’Associazione nel difficile e delicato contesto segnato dalla pandemia.

Dottore in Chimica e Direttore Ricerca e Sviluppo di San Marco Group S.p.A., Marsili, già Vice Presidente dell’Associazione e componente del board del CEPE -l’organizzazione europea che raggruppa tutti i produttori di prodotti vernicianti dichiara- “Abbiamo il compito di proseguire nell’azione di supportare le nostre imprese ad affrontare le sfide che ci attendono nell’immediato futuro e tra esse, in primo luogo, la transizione ecologica,  verso un modello di sviluppo sostenibile. Gli eventi socio-economici degli ultimi anni hanno evidenziato l’importanza del ruolo che ricopre il nostro settore, nello sviluppo del Paese e nel preservare l’inestimabile patrimonio artistico delle nostre città. Continueremo quindi con impegno nel dialogo con le istituzioni, per far valere quanto possibile le nostre istanze, e rendere noti i temi rilevanti che ci permettono di continuare a creare opportunità di sviluppo per il nostro settore.”

Assovernici raggruppa le principali aziende produttrici di vernici. Nel settore dell’edilizia rappresenta circa il 45% di un mercato estremamente frammentato, costituito per il 50% da piccole realtà. Nel settore delle vernici per l'industria, Assovernici rappresenta invece l’80% del segmento polveri e il 45% di quello liquidi. Nel suo nuovo ruolo Giovanni Marsili si avvarrà del supporto del Consiglio Direttivo, confermato nella sua compagine dall’Assemblea dell’Associazione, e composto da Massimiliano Bianchi – Cromology, Andrea Codecasa di Akzonobel-Interpon - Luca Faifer di Daw Italia- - Giampaolo Iacone di Gruppo Boero - Pierangelo Zobbio di Gruppo Estalia - Silla Giusti di PPG Architectural Coatings Italy Srl -Federico Marchi di Inver-Sherwin, e della collaborazione di Benedetta Masi di Colorificio Sammarinese, nominata Vice Presidente.

“L’Associazione è cresciuta molto negli ultimi anni in termini di rappresentatività e struttura organizzativaQuali rappresentanti dei leader del mercato delle pitture e vernici, i prossimi anni lavoreremo per concretizzare i risultati derivanti da questa posizione privilegiata, promuovendo il contenuto innovativo, la sicurezza e la bellezza delle nostre pitture”- conclude Marsili. 

 

18/05/2022   L'impatto del conflitto in Ucraina per le aziende italiane

Cerved ha realizzato una prima stima dei rischi della guerra sulle aziende italiane, creando un’analisi che si focalizza sui settori che potrebbero essere più penalizzati.

Quali sono i rischi più probabili della guerra? La crisi Russo-Ucraina sta avendo impatti rilevanti sul nostro sistema economico. Impatti che riguardano sia le banche sia le imprese. Il conflitto può ripercuotersi sulle aziende italiane, attraverso diversi canali: gli effetti delle sanzioni, le tensioni sui prezzi delle materie prime, i potenziali impatti su import ed export e i riflessi sullo scenario macro-economico. 

L’analisi Cerved prevede: uno shock dei prezzi delle commodity (in un momento in cui l’inflazione è già alta e sono presenti vincoli all’offerta) e impatti sulle esportazioni dirette verso la Russia (soprattutto per i settori e le aziende più esposti). L’invasione dell’Ucraina ha, infatti, generato nuovi scenari che tengono conto degli elementi che possono incidere sull’andamento dell’economia e dell’evoluzione della pandemia. Il risultato? Un probabile rallentamento della crescita che potrebbe avere ripercussioni macro-economiche violente per le imprese italiane. Rallentamento legato alle sanzioni, al clima di incertezza, alla possibile volatilità dei mercati e al possibile ampliamento attraverso altri ambiti, come i cyberattack.

Cerved ha, inoltre, elaborato soluzioni che consentono di verificare i legami delle imprese con le economie dei Paesi in guerra e di studiare le nuove prospettive macroeconomiche e settoriali dell’economia. Soluzioni che permettono, altresì, di analizzare il portafoglio clienti/ fornitori delle aziende con valutazioni prospettiche del rischio di credito delle singole imprese (basate sui possibili scenari evolutivi). Un modo per verificare il rischio reputazionale da collaborazioni con soggetti sanzionati o vicini all’economia Russa.

 

10/05/2022   SiFerr 2022: i numeri di un grande successo!

SiFerr c’è e ci sarà. E lo ha dimostrato ancora una volta nella sua terza edizione, andata in scena il 7 e l’8 maggio 2022 alla Mostra d’Oltremare di Napoli. I numeri parlano chiaro: i 10mila metri quadrati di superficie espositiva suddivisi su tre padiglioni sono stati visitati complessivamente da 8645 persone in due giorni. Le 185 aziende espositrici – molte leader del mercato in diversi settori merceologici – hanno potuto incontrare dettaglianti di ferramenta professionisti, appassionati e distributori provenienti da tutto il Centro-Sud Italia. 

Non era facile replicare il successo della seconda edizione, ma SiFerr 2022 ha superato ogni più rosea aspettativa. Nonostante tutto: la pandemia, le conseguenze drammatiche del conflitto in Ucraina, l’aumento dei prezzi energetici e delle materie prime, le difficoltà a reperire molti prodotti."La voglia di ritrovarsi, di andare avanti, di far crescere un settore vivo e florido come quello della ferramenta ha vinto e SiFerr si è confermato un appuntamento imprescindibile e un riferimento fondamentale nel panorama delle fiere di settore nazionali", ha dichiarato Sebastian Galimberti, titolare di Ma.Mu Srl e organizzatore della kermesse.

Grazie a tutti i protagonisti di questo risultato eccezionale: le aziende, i distributori, il pubblico, lo staff, i fornitori. In attesa del video ufficiale, ecco una breve sintesi di queste due splendide giornate. Buona visione!

 

02/05/2022   Lutto in Fratelli Vitale

Fratelli Vitale è triste di annunciare la scomparsa dello storico agente Lucio Passalacqua.

“Lucio è stato per la realtà irpina molto più di un agente: una risorsa fondamentale, una figura storica, un amico affidabile e un lavoratore modello a partire dal 1994. Ora è giunto il momento di salutarlo per un’ultima volta. L’intera azienda e la famiglia Vitale si stringono attorno al dolore dei suoi cari, certi che il suo ricordo non sarà dimenticato”, scrive l'azienda.

26/04/2022   Il nuovo numero di iFerr è online

È online il nuovo numero di iFerr Magazine, con tante novità sul mercato della ferramenta e del fai da te. In primo piano c’è l’anteprima SiFerr 2022, fiera che andrà in scena il 7-8 maggio a Napoli, alla Mostra d’Oltremare. Ecco il programma, le novità e i numeri della manifestazione di riferimento del mercato della ferramenta del Centro-Sud Italia. Su iFerr si parla anche del successo della quinta edizione di Expo Machieraldo, che si è tenuta il 20 e il 21 marzo a Malpensa Fiere.

Per la rubrica iVip abbiamo intervistato Federico Muratori, da gennaio 2022 nuovo segretario ERSI, associazione che riunisce i maggiori esperti del settore serrature. A lui abbiamo chiesto quali siano le sfide di oggi focalizzandoci sul Convegno annuale ERSI ed ELF che si terrà a Bologna il 13 e il 14 maggio.

Da ottobre 2021 è attiva Cardinale Ferramenta, quarta società distributiva del Gruppo Cardinale, sorta nell’enorme ex area della Videocolor di Anagni (FR). L’intervista a Carmine Cardinale e alla figlia Rossella, amministratore delegato della nuova realtà distributiva.

Interessante il Focus dedicato al tema del noleggio dell’attrezzatura in ferramenta: un’opportunità da cogliere? Ce ne parla Marco Prosperi, direttore di Assodimi.

In quale direzione sta andando il “negozio fisico”? Quali sono le nuove tendenze? Nell’articolo iTrend ecco il report della 17esima edizione di Retail Innovations realizzata, come ogni anno, da Kiki Lab, grazie anche al suo consorzio Ebeltoft Group.

Nella rubrica iMarketing, curata da Laura Bonacina e Antonella Romanini della società LA Marketing si parla di Google Business Profile, mentre nella rubrica iLegal le avvocate Sabrina Venturato e Marta Sala rispondono al quesito: “Vizi e difetti del prodotto: la responsabilità è del rivenditore?”.

…E molto altro ancora!

Leggi il nuovo numero QUI.

20/04/2022   Sonepar Italia, siglato l’accordo con Majorano

Sonepar Italia S.p.A. e Majorano S.p.A. hanno formalizzato l’accordo grazie al quale le attività di distribuzione di materiale elettrico di Majorano S.p.A. saranno trasferite a Sonepar Italia S.p.A. Il passaggio avverrà tramite una nuova società, dal nome di Elettrica Majorano Srl, che sarà parte di Sonepar Italia SpA.

Sonepar Italia, azienda protagonista nel mercato della distribuzione di materiale elettrico, parte del Gruppo internazionale Sonepar, è presente sul territorio nazionale con una rete capillare di 146 punti vendita in 17 regioni e 2100 dipendenti, ed ha registrato nel 2021 un fatturato consolidato di 1,1 miliardi di euro.

Majorano nasce nel 1947 a Napoli come agenzia Pirelli per la vendita di cavi e conduttori smaltati per avvolgimento motori. Negli anni l’azienda è diventata polo di riferimento per il centro-sud Italia nella distribuzione di materiale elettrico con 13 punti vendita nelle regioni Lazio, Campania, Calabria e Basilicata e un fatturato di circa 30 milioni di euro.

“Finalmente si è concluso il cammino che ha portato Sonepar Italia e Majorano a sposare un futuro comune - commenta Sergio Novello, Presidente e AD di Sonepar Italia - . Questa operazione ci permetterà di consolidare l’eccellente copertura territoriale che le due aziende hanno costruito negli anni nelle regioni Campania, Calabria e in parte nel Lazio”.

13/04/2022   La mostra Gallery Agenti a SiFerr 2022

Anno 2017, mese di ottobre. Su iFerr Magazine n. 48 si inaugura la rubrica iCommerciali, dedicata agli agenti di commercio del settore. Insieme all’intervista c’è una caricatura del protagonista firmata dall’illustratrice Rossella Loprieno. Sono passati quattro anni e 45 numeri della rivista. Finalmente, in questa edizione di SiFerr (7-8 maggio 2022, Mostra d’Oltremare di Napoli), i pregevoli disegni originali pubblicati mensilmente avranno uno spazio dedicato. Nel padiglione 4 verrà allestita, infatti, la mostra “Gallery Agenti” con l’esposizione dei quadri delle caricature (50x70 cm). Sotto ciascuno una didascalia riporterà i riferimenti dell’agente, il numero del magazine di pubblicazione e un QR code che rimanda alla lettura dell’articolo.

Non solo. La società Ma.Mu Srl, organizzatrice dell’evento, ha voluto legare questa mostra a un’iniziativa di solidarietà che ha intitolato “SiFerr contro la guerra”. In sostanza i quadri potranno essere acquistati e il ricavato andrà a sostegno dell’associazione ActionAid, impegnata attivamente nell’emergenza Ucraina.

L’inaugurazione della mostra “Gallery Agenti” avverrà alle ore 18:00 del 7 maggio nell’area adiacente al padiglione 4, nei pressi del gazebo che ospiterà per tutta la durata della fiera i referenti di ActionAid.

Iscriviti all'evento qui: https://www.siferr.com/it/partecipa_evento.aspx

11/04/2022   BTicino vince il premio EcoPACK 2021

Si è chiusa l’ottava edizione del “Bando CONAI per l’eco-design degli imballaggi nell’economia circolare – Valorizzare la sostenibilità ambientale degli imballaggi”, iniziativa volta a premiare le soluzioni di packaging più innovative ed ecosostenibili immesse sul mercato. Promosso da CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, con il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica, il premio ha visto BTicino tra i vincitori per il design e la comunicazione dell’offerta prolunghe da 3 e 5 metri.

Il progetto per il quale BTicino è stata premiata consiste nello sviluppo di una nuova soluzione per il packaging che, per ciascuna unità, ha consentito di eliminare completamente 77 gr. di plastica e 3 gr. di film in polietilene, con una conseguente riduzione dell’impatto ambientale. Il dato è significativo se si considera che la produzione indicativa é pari a 45.000 pezzi all’anno.

Il nuovo packaging, provvisto di etichettatura ambientale, è composto da un imballo in cartone facilmente riciclabile con un design che mette maggiormente in evidenza le caratteristiche del prodotto, migliorandone così anche la comunicazione. Il cartoncino riporta in modo chiaro tutte le informazioni commerciali, di utilizzo, le avvertenze e le indicazioni normative.

Per le sue caratteristiche ambientali, il progetto si inserisce nella cultura della sostenibilità BTicino, che trova nell’attenzione all’ambiente, dall’eco-design allo smaltimento, alcune delle sue più importanti linee di sviluppo.

05/04/2022   SiFerr 2022: iscrizioni aperte!

Sono aperte le iscrizioni a SiFerr 2022, la prima fiera di settore in cui si potrà finalmente respirare aria di normalità. Secondo il nuovo decreto Covid (il Dl 24/2022), infatti, dal 1° maggio cade l’obbligo del Green Pass e, salvo nuove disposizioni, anche quello delle mascherine in tutti i luoghi al chiuso. La capienza sarà del 100%. 

SiFerr 2022 si terrà il 7 e l’8 maggio 2022 presso i padiglioni della Mostra d’Oltremare di Napoli. La fiera internazionale della ferramenta, punto di riferimento assoluto per il mercato del Centro-Sud Italia, potrà essere visitata dai dettaglianti e dalle loro famiglie e, in generale, dai titolari di partita IVA operanti nei settori fai da te, casalinghi, garden, colori e sicurezza.

In prima linea, in questa edizione, ci saranno i grandi distributori di ferramenta come A.Capaldo S.p.A (main sponsor), Axel GroupFraschetti Distribuzione, Fratelli Vitale e Viridex, e moltissimi produttori.

L'iscrizione è gratuita previa registrazione sul sito della manifestazione. Clicca QUI. 

30/03/2022   Assolombarda: l'effetto guerra sulla logistica

“Il conflitto tra Russia e Ucraina incide fortemente su logistica e materie prime. Nel primo trimestre 2022 più della metà delle imprese manifatturiere del nord ovest ha dichiarato di subire ostacoli alle esportazioni con problemi legati all’allungamento dei tempi di consegna e ai prezzi, con rincari considerevoli dei noli delle rotte marittime limitrofe ai territori colpiti dal conflitto”. Così il Presidente di AssolombardaAlessandro Spada ha commentato l’alert lanciato dal Centro Studi Assolombarda con focus sui costi dello shipping internazionale e sugli ostacoli all’esportazione. “La guerra non ha fatto altro che peggiorare una situazione che per le imprese era già emergenziale - ha continuato Alessandro Spada -. A oltre un mese dallo scoppio della guerra, i prezzi delle materie prime energetiche e non energetiche si mantengono su livelli molto alti. È necessario agire con maggior decisione e rapidamente per ridurre nel breve gli impatti dell’emergenza e allo stesso tempo agire nel medio lungo periodo per uno sviluppo equilibrato e senza pregiudizi delle diverse tecnologie e fonti energetiche - come rinnovabili, nucleare di ultima generazione e idrogeno - per ridurre il più possibile la dipendenza da paesi instabili politicamente”.

Il Centro Studi Assolombarda evidenzia come la guerra in Ucraina abbia aggravato le criticità sulle catene di fornitura originate dalla pandemiacon forti aumenti dei prezzi di alcune materie prime e con crescenti ritardi e rincari della logistica merci che ostacolano la normale operatività delle imprese. Nel primo trimestre 2022, infatti, più della metà delle imprese manifatturiere del Nord-ovest (51%) ha dichiarato di subire ostacoli alle esportazioni. Tra i principali fattori avversi, emergono i “prezzi e costi” (per il 24% delle imprese) e l’“allungamento dei tempi di consegna” (per il 15%). Inoltre, è aumentata in modo considerevole, dall’8% del quarto trimestre 2021 al 26% del primo trimestre 2022, la quota di imprese che evidenzia “altri fattori” tra i principali ostacoli che condizionano l’export, un incremento almeno in parte riconducibile all’instabilità causata dal conflitto Russia-Ucraina.

Würth Italia posa la prima pietra del nuovo centro logistico

25/03/2022

Würth Italia ha posato il 24 marzo la prima pietra del nuovo centro logistico che sorgerà nel Comune di Egna, dove oggi ha la sua sede, nella provincia di Bolzano. La cerimonia ha visto la partecipazione e gli interventi del Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano Arno Kompatscher, della Sindaca di Egna Karin Jost, e del sindaco di Termeno Wolfgang Oberhofer che, insieme all’Amministratore Delegato di Würth Italia, Nicola Piazza, hanno preso parte alla cerimonia.

Per la realizzazione della nuova sede, Würth Italia ha annunciato un investimento di oltre 60 milioni di euro, confermando ancora una volta la scelta dell’Alto Adige come territorio strategico. Proprio in Alto Adige i fondatori di Würth avviarono nel 1963 il business dell’azienda in Italia: una visione oggi confermata e rafforzata dalla volontà di realizzare sempre nella provincia di Bolzano il nuovo centro logistico, puntando sullo stretto legame che unisce l’azienda e il territorio altoatesino.

Il nuovo centro logistico sarà inoltre innovativo ed eco-sostenibile: è stato infatti progettato un edificio i cui impianti di riscaldamento, condizionamento e illuminazione sfrutteranno i vantaggi dei sistemi di illuminazione a LED, degli impianti fotovoltaici e geotermici, rendendo così tutta la sede a impatto zero per quanto riguarda la climatizzazione.


Torna indietro

Condividi: facebook Invia per E-mail stampa Più
Share on Google+ Share on LinkedIn
Aziende in evidenza
Prodotti in evidenza
Sondaggio

Qual è la tua rubrica preferita di iFerr Magazine?

Vota adesso

Fiere & Eventi
In edicola
iFerr Magazine
IFERR © 2021 Partita IVA: 12022601004 Powered by Intempra Intempra